Senza Padroni Quindi Romanisti
printprintFacebook
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

carte da cul

Last Update: 10/3/2019 4:43 PM
ONLINE
Post: 19,474
Location: ROMA
Age: 47
Gender: Male
6/18/2019 6:57 PM
 
Quote

Marco Mensurati a Radio Radio Pomeriggio: “Le parole di Totti? Non mi tornano molte delle sue informazioni, ho notizie diverse ma se lui ha detto queste cose a Borsa aperta saranno sicuramente vere. Da quello che mi risulta, la Roma sta valutando di presentare alla Consob una sorta di esposto per aggiotaggio. I presupposti ci sono tutti”.


Sembra fatta apposta sta citazione in Massimo ascolto ma evidentemente da ieri pomeriggio l'aggiotaggio deve essere proprio il cavallo di battaglia di Mensurati..il problema è che me sa che non sa neanche de che se tratta. ..o forse sì. E allora è pure piu' grave.
Ci sono i presupposti per un esposto per aggiotaggio..Totti ieri avrebbe divulgato notizie false per far oscillare il titolo in borsa della Roma per procurare a sè o ad altri vantaggi sui risparmiatori? ma come si fa anche solo a ragionare su una roba del genere...ma al massimo di turbativa, ma proprio a volersi allargare ..e cmq..se te concentri da ieri solo su sti presunti catastrofici danni economici che avrebbe provocato alla Roma sta conferenza stampa come minimo non sei sereno sull'argomento Totti.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
Fine del mondo - I Testimoni di Geova hanno sbagliato?Testimoni di Geova Online...34 pt.10/23/2019 10:08 PM by Aquila-58
Bianca BerlinguerTELEGIORNALISTE FANS FORU...11 pt.10/24/2019 12:18 AM by D.Raimondi
Secondo stint su WoW e taciti accordiAnkie & Friends - L&#...8 pt.10/23/2019 9:58 PM by anklelock89
OFFLINE
Post: 8,356
Age: 36
Gender: Male
6/18/2019 7:28 PM
 
Quote

A me sto stile di scrivere su argomenti di cronaca fa cacare forte.

Detto questo che è una cosa che pensavo mentre ne ricaricavo la pipa de radica: a me quello che pare, nel mio piccolo cervellino, chiaro, limpido e cristallino è che la linea di Repubblica è filosocietaria al massimo. Come dimostrano tutti gli articoli che recentemente stanno uscendo a getto continuo, quando prima la Roma al massimo la mettevano tra le brevi. Io devo ancora leggere una mezza riga di critica ad una gestione deficitaria sotto tutti i punti di vista, al ruolo de Baldini, agli altri tremila cazzi che ce stanno. Peró nel mentre ho letto che la colpa è de tutti, da Marione a Totti passando pe' l'umiditá di Roma. Partendo da questi presupposti fallaci (e pilotati) per me perdi qualsivoglia credibilitá.

Poi qualche cosa giusta la diranno, qualche spunto lo daranno ( tipo questo su Malagó che non è del tutto campato per aria conoscendo Totti e il suo ambiente di riferimento) ma tirando miriadi di colpi qualche volta il bersaglio lo cogli, è una legge quasi naturale. Ma è proprio il fine ad essere fallato(oltre che evidente): coprire il culo a Franchino e Jim. E per me è impossibile scindere il fine ultimo da quello che si dice per raggiungerlo (mascherandolo pure da giornalismo di inchiesta), è proprio una posizione concettuale che non condivido mi spiace. E non c'entra proprio un cazzo chi hanno toccato o meno, se la critica viene dall'esterno, questa è un'epica autocreata e autogiustificativa mi sia permesso dirlo di una posizione altra ( la tua) che già di partenza è quella piú giusta, azzerando cosí qualsiasi possibilitá di confronto.

Aggiungo che se è qualcosa di criticamente costruttivo ben venga, pure la facesse Franco quello de Madrid, questa serie di articoli di costruttivo peró non hanno veramente un cazzo.
[Edited by jandileida23 6/18/2019 7:59 PM]
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

OFFLINE
Post: 8,356
Age: 36
Gender: Male
6/18/2019 7:28 PM
 
Quote

X
[Edited by jandileida23 6/18/2019 7:45 PM]
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

OFFLINE
Post: 889
Location: VARESE
Age: 42
Gender: Male
6/18/2019 7:57 PM
 
Quote

Re:
jandileida23, 6/18/2019 7:28 PM:

A me sto stile di scrivere su argomenti di cronaca fa cacare forte.

Detto questo che è una cosa che pensavo mentre ne ricaricavo la pipa de radica: a me quello che pare, nel mio piccolo cervellino, chiaro, limpido e cristallino è che la linea di Repubblica è filosocietaria al massimo. Come dimostrano tutti gli articoli che recentemente stanno uscendo a getto continuo, quando prima la Roma al massimo la mettevano tra le brevi. Io devo ancora leggere una mezza riga di critica ad una gestione deficitaria sotto tutti i punti di vista, al ruolo de Baldini, agli altri tremila cazzi che ce stanno. Peró nel mentre ho letto che la colpa è de tutti, da Marione a Totti passando pe' l'umiditá di Roma. Partendo da questi presupposti fallaci (e pilotati) per me perdi qualsivoglia credibilitá.

Poi qualche cosa giusta la diranno, qualche spunto lo daranno ( tipo questo su Malagó che non è del tutto campato per aria conoscendo Totti e il suo ambiente di riferimento) ma tirando miriadi di colpi qualche volta il bersaglio lo cogli, è una legge quasi naturale. Ma è proprio il fine ad essere fallato(oltre che evidente): coprire il culo a Franchino e Jim. E per me è impossibile scindere il fine ultimo da quello che si dice per raggiungerlo (mascherandolo pure da giornalismo di inchiesta), è proprio una posizione concettuale che non condivido mi spiace. E non c'entra proprio un cazzo chi hanno toccato o meno, se la critica viene dall'esterno, questa è un'epica autocreata e autogiustificativa mi sia permesso dirlo di una posizione altra ( la tua) che già di partenza è quella piú giusta: io dico che se è qualcosa di criticamente costruttivo ben venga, pure la facesse Franco quello de Madrid, questa serie di articoli di costruttivo peró non hanno veramente un cazzo.



100%






_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _
“L’autorità che aveva Fabio Capello all’interno del centro sportivo. In particolare, quando la squadra scendeva in campo per gli allenamenti, i giardinieri dovevano allontanarsi perché al mister davano fastidio i rumori. Doveva esserci il più assoluto silenzio e lui voleva il totale controllo su
ogni situazione. Queste persone che curavo il terreno di gioco, come lo vedevano arrivare, sparivano in pochi secondi"
OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/19/2019 11:28 AM
 
Quote

io nel mio cervellone ho chiaro invece che Mensurati "deve dire scrivere fare" qualcosa, per motivi suoi, di alleanze, di soldi, di linee, di coperture reciproche.
Ma la cos CHIARA è che non me ne fotte niente CHI dice cosa, ma il COSA.
E so fare da solo la cernita di ciò che è "velleità giornalistica", "soffio sul fuoco", "linea", e ciò che "aldilà di tutto, sgrassato, sbucciato, depurato, RESTA FERMO".

Ciòc he resta fermo, al netto di mille cazzate (ma su quelle ci siete voi, che vi siete soffermati solo sulle code velenose, le rispostine piccate, i giudizi sul singolo giornalista", o SU UN GIORNALE" (CHE RIPETO: REPUBBLICA... può a GIOVE.... PIACERE REPUBBLICA?

Vi avrei scattarrato in faccia pure se mi avestre fatto sto discorso (Giove difende il "suo" giornale) se si fosse trattato del Fatto Quotidiano,c he è L'Unico giornale veramente indipendente e senza linea, e che quindi si può criticare davvero poco.
E già pure lì... non difendo "un giornale" ma "le opinioni".

Ma su Repubblica.... cioè ma fateme proprio ride che me sto a cacà addosso tanto me se so rilasciati l'addominali.

Poi si confonde "costruttivo" con "propedeutico", con "vero", con "inequivocabile", con "evidente".

Una critica che passi per l'attizzamento di fazioni di qua e di la, NON E' PER DEFINIZIONE "costruttivo".
(quasi quasi mi riavvicino, e mi sento un po' meno "analfabeta" davanti a cotanti luminari della lingua, se MI TOCCA SPIEGARE QUESTE OVVIE DIFFERNEZE nella scelta dei vocaboli..

Ma una cosa può essere anche NON COSTRUTTIVA, per come viene detta, sviluppat, indirizzata (anche poi analizzando il contiuum del botta e risposta, perché dall'articolo IMMANENTE di Tonacci, mò so passate settimane......).

Dopodichè quando il saggio indica la Luna (non dicendo "è una critica costruttiva" questa qui, ma "non si può, non si deve, non è saggio, non è costruttivo (ECCOLO, ma LEGGERMENTE DIVERSO dal dire "Mensurati opera critiche costruttive"... ma sono sicuro che non devo spiegarlo, qualcuno ha volontariamente, o distrattamente sbagliato termine.....), evidenziando che un atteggiamento SOLO RESPINGENTE perché piccato da una critica in parte esagerata, in parte sgangherata,..... lo stolto se fissa solo sul rosore e non riesce a pensare ad altro che al bruciore di culo.

Pure l'ammissione parziale, parzialissima, e tirata fuori con le pinze (da me che vi sto pungolando da giorni, e non vi accanno, come voi non accananate me, altrimenti, se non l'avessi portata avanti PER VOI ERA GIA' archiviata da due settimane con REPUBBLICA MENSURATI BONINI TONACCCI CACCA PUS) che ora "si la cosa su Malagò ci può stare....." (ORA...dopo che l'ho evidenziato io STO NODO EPOCALE ALTRO CHE "si può essere un problema...ah già... sta cos che scrive Mensurati è vera... " altro che marginalità è roba ALLE FONDAMENTA).

Faccio poi presente che avendo una testa pensante e fumante, st cosa de Malagò l'ho scritta SUBITO E PRIMA di Mensurati.
E l'ho pure arricchita, non liquidandola in due parole come Mensurati.
Da lì ci ho fatto un ragionamento, che il mio istinto e il mio cervello mi dicono che tanto peregrino non è.

Ma questo perché? Perché mentre voi state ancora a fa le pulci al day by day de Republica, io già ragiono oltre.
E dire che pure io sono uno che si fa rodere il culo, che scatta, che si picca.
Diciamo che stavolta state ancora incastrati e continuate a rispondere a me e mensurati, quando la "questione Roma" non si risolve con via gli americani, la Roma ai romani.

Ci ho fatto tutto un ragionamento che porterà (anche questo, per chi ha occhi per vedere, è ciclico) a u momento REAZIONARIO: "LA ROMA SOLO AI ROMANI. E PURE DE SETTE GENERAZIONI"
e tutte le storture che VI ACCOLLERETE, come al solito.
Perché vrete perso troppo tempo a sviscerare una questione MANIFESTA E STUCCHEVOLE (che ci siano giochi di forze AS ROMA qualche giornale pro, o contro, radio uguale, lotte intestine, messaggi subliminali e non..).

Per me l'ambiente romano, radio, giornali, giornalisti, opinionisti, tifosi, tifosetti, ascoltatori, lettori, è IL PRIMO NEMICO (seppure inconsapevole, o, "a sua insaputa") della Roma.
Altro che n'articolo ogni 5 anni de Mensurati....

Ma come ve lo spiego, in effetti già l'ho fatto, è che nse semo capiti. E dovendo analizzar i perché di questa incompresione, credo di aver provato a spegarvelo in mille salse, ma che poi state fermi su Republica pappa e ciccia con la società e "si vabbè l'artre cose eee sapevamo da 10 anni! So PASSATE!".

E pur con tutta l'autocritica che sto provando a metterci, continuo a vedere una parte che ragiona e l'altra incastrata.
A costo di sovvertire i termini semantici della questione.

In effetti in questi giorni ho letto chi c'ha provato a darmi del lettore adorante di Repubblica (UAHAUHAUHAuAUHAAUHAUHAUHA), e vedo che pure i professoroni tentano di "affibbiarmi" un accreditamento in termini di "costruttività" di qeusti articoli, mentre se di costruttività ho parlato è in riferimento al RAGINAMENTO CHE, PARTENDO DA CERTE BASI, dovremmo operare.

Come dire, un'inondazione non è COSTRUTTIVA, MA LO E' CAPIRE CHE CAZZO E' SUCCESSO E APPRONTARE DIFESE E RIMEDI.

Avere costruito la Bomba Atomica NON E' COSTRUTTIVO, ma magari ragioanre DOPO sulla mostruosità del fatto, sulle armi, sulla guerra, sulla vita, sul mondo..... E' COSTRUTTIVO.

In pratica jandi me sta a di che ritengo cotruttive le bombe atomiche e le inondazioni.

E va da se che o nun capisce o ce sta a provà.


OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/19/2019 11:41 AM
 
Quote

Diciamo... ma i più svegli forse ste cose le hanno capite... che a volte preferisco sentirmi raccontare da un nemico, che da un amico.

Che poi è na cosa che la sanno dai tempi di Hattusa e dell'impero Ittita.
Però pochi ne hanno sviscerato l'inestimabile valenza.


OFFLINE
Post: 8,356
Age: 36
Gender: Male
6/19/2019 4:55 PM
 
Quote

Io non t'affibbio proprio niente, era una considerazione mia generale. Non è che per forza quando parlo devo affibbiare qualcosa a qualcuno, non capisco perché ce debba sempre essere quasi una sfida, un agone. è un forum de gente che ormai se "conosce" pure da un po' di tempo non Campo Marzio, o almeno non solo.

Poi su Malagò ho postato una volta e una volta ho detto che è un ragionamento condivisibile, questo sempre perché io me incastro e sono disonesto.

Ecco, l'inondazione mi piace come esempio:

c'è il fatto, l'inondazione (il disastro Roma). C'è il motivo, la cementificazione (tutti gli errori fatti nell'area tecnica). C'è il colpevole, il comune (la società)

Poi arriva uno che fa una serie di articoli in cui te dice "ecco vedete, c'è stata l'inondazione (vero). Però oh fino a questo momento il comune mica aveva fatto male, aveva pure messo le aiuole sopra il cemento ( e il cemento chi ce l'aveva messo? boh non se sa)! La colpa (ma qui sono più subdoli, mica lo dicono così chiaramente) invece è de uno che 30 anni prima ha sversato liquami nel fiume e già è stato apertamente sputtanato (Marione, che è vero che l'ha fatto ma che cazzo c'entra in questo contesto), de un altro che ha aperto un baretto sopra il cemento (che non si fa, è vero pure questo), dell'ex capitano del faro che ha parlato della cementificazione ma che insomma ancora parla cispadano (che è vero pure questo ma me pare proprio una questione marginale in questo contesto)" e via dicendo. Però poi la chiosa è "per fare la ricostruzione il soggetto migliore è il comune, che d'altronde hai visto che aiuole che aveva messo".

Sono d'accordo che meglio tirà su qualcosa che non tirà su niente ma per me uno deve sempre cercare di capire da dove vengono certe "verità" e chi le suggerisce. Sennò si corre il rischio che sia tutto buono, tutto infilabile in un eventuale calderone.
[Edited by jandileida23 6/19/2019 4:59 PM]
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

ONLINE
Post: 19,474
Location: ROMA
Age: 47
Gender: Male
6/20/2019 9:12 AM
 
Quote

Oggi in eclatante anche troppo.. controtendenza su Repubblica questo articolo del giovane Vittorio Emiliani



LA REPUBBLICA (V. EMILIANI) - Giorni fa il presidente della Roma James Pallotta si è lamentato di aver investito tanti soldi nella squadra ottenendo risultati poco apprezzabili anche sul piano economico. Eppure l'A.S. Roma, pur non avendo uno stadio suo (non del presidente), registra comunque uno dei più alti incassi: nel 2017-2018 oltre 39 milioni di euro di introi, terzo posto dopo la Juve e Milan, avendo versato al Coni per l'affitto 2,5 milioni.

Comincio da Romagnoli cresciuto nel vivaio, costato zero euro e ceduto ventenne al Milan (diretto concorrente) per 30 milioni e mai decentemente sostituito. Poi, cominciando dal portiere, Alisson per 80 milioni mal rimpiazzato dallo svedese Olsen (era meglio tenersi Skorupski) e più decentemente da Mirante. Avendo però, evitato di riscattare Szczesny. Quindi tre difensori giovanissimi, tutte star, in Francia o in Inghilterra: al Paris Saint-Germain il brasileiro Marquinhos per circa 30 milioni, al Chelsea il tedesco Rudiger per 33 milioni più bonus di 5 e l'italo-brasiliano Emerson Palmieri per 25 milioni ora richiamato in Nazionale. In un colpo solo l'intero centrocampo: Strootman per 28 milioni (al Marsiglia) e Nainggolan per 24 (all'Inter diretto concorrente), per comprare il lentissimo Nzonzi per 26 milioni par bonus e l'evanescente, quasi immobile Pastore per quasi 25. In attacco erano stati venduti il fuoriclasse Salah per 42 milioni pia bonus al Liverpool e Pjanic per 32 (alla Juve diretta concorrente), mentre un altro centrocampista di avvenire Paredes, era stato ceduto per 23 milioni par bonus. Quest'anno sono già da considerare partiti il difensore Manolas (Napoli) e la punta Dzeko (Inter). Chi arriverà? Mistero.

Tirando le somme già note, l'AS Roma ha quindi incassato in questi ultimi anni 322 milioni di euro, per giocatori che, fatta qualche eccezioni, oggi valgono molto ma molto di più. Se poi gli acquisti non sono stati all'altezza, Pallotta deve prendersela coi suoi più stretti consiglieri, fra i quali spicca ora quel Franco Baldini che ha fatto fuori due autentici "brand" commerciali come i romani Totti e De Rossi. E domani magari cederà pure Florenzi e soprattutto il ventiduenne Lorenzo Pellegrini. Così la sola squadra di calcio italiana ad avere ancora delle bandiere cittadine con le quali scaldare e attrarre tifosi, non ne avrà più: avrà il faccione di Pallotta e il volto furbo di Baldini. "Scalderanno" i tifosi? Mah, ho qualche dubbio.

------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
OFFLINE
Post: 8,356
Age: 36
Gender: Male
6/20/2019 10:58 AM
 
Quote

Sì metodologicamente non me sembra tanto diverso da Tonacci: un paio de wisite su internet, qualche cazzata sparsa (Romagnoli che dovevi sostituì che aveva giocato 11 partite?), una manciata de considerazioni retroattive (Salah e Pjanic io li avrei cacciati a calci), una cavalcatina dell'onda (se saranno accorti che se vedeva troppo il faccione furbetto de Franco in filigrana). Poi pure questo qualcuna l'ha beccata giusta (su De Rossi e Totti come "brand") e offre pure qualche spunto (tipo sulla panacea di tutti i mali, lo stadio) ma il quadro che emerge è sempre quello di un livello giornalistico abbastanza miserrimo.

Ma comunque Repubblica che è diventata specializzata nella Roma? Ma 'sti articoli escono nelle pagine nazionali o in quelle romane? Quando la compravo cartacea in Italia davvero giusto le brevi.
[Edited by jandileida23 6/20/2019 11:13 AM]
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/20/2019 3:00 PM
 
Quote

Re:
jandileida23, 19/06/2019 16.55:

Sono d'accordo che meglio tirà su qualcosa che non tirà su niente ma per me uno deve sempre cercare di capire da dove vengono certe "verità" e chi le suggerisce. Sennò si corre il rischio che sia tutto buono, tutto infilabile in un eventuale calderone.




prendo la parte più costruttiva nel senso conciliante, per risponderti che, sarà una impressione tutta mia eh?
ma mi sembrato esattamente L'OPPOSTO.
E cioè... voi (ma tutti tutti):
articolo infame,
lotta de potere,
bugie,
cose vecchie,
tutte cazzate,
amici degli amici,
se sapeva,
niente di nuovo,
Wikipedia,
strategia,
eee 9 radioooo,
aaa radio neutraleeeee....

ci fosse stato UNO (UNO...) che avesse scritto, detto, commnentato "beh però, beh anche, beh tuttavia.."

Stiamo sempre là, non sarà l'AGONE, ma a me risulta che ci si DIMENTICHI TROPPO SPESSO DELLE BASI DI PARTENZA.

Fosse accaduto che IO avessi aperto un Topi ci elogio incondizionato, di sposalizio IN TOTO, di Ascensione a Santità... su Tonacci Boni Mensurati.....

E IN CONSEGUENZA DI UN RACCONTO MONOTEMTICO, VOI, o qualcuno, o uno, foste venuti a dirmi "oh si vabbè ma guarda che TUTTO VERO (che qui contrappongo al "TUTTE CAZZATE" che in questo caso, è uscito da voi come Pensiero Unico) un cavolo giove! Ha detto questa, questa e quest'altra cazzata".

Allora si che mi potresti dire sta cosa (sempre vera in generale) a me.

Ma, e ripeto, non è la prima volta, le cose sono andate MOLTO diversamente.
Sono dovuto intervenire IO, in una serie di una ventina di post MONOTEMATICI, che sembrava un dialogo tra Galopeira, Nisii e Lo Monaco in risposta piccata e stizzita alla solita maniera, a qualcuno che ha detto una cosa sulla Roma che ha causato rosori....
Si è tagliato proprio con il COLTELLO sto clima "radiolina stizzita".
E Monotematica.

Fosse andata al contrario, ti direi hai ragione in TUTTO.
Invece hai ragione si, ma a metà. E l'altra metà è completamente rovesciata.

Tanto è vero che state (e tu almeno ce stai pure a provà) facendo una fatica IMMANE ad ammettere questa dinamica, e questo spostamento, questo VIZIO IN PARTENZA, vostro, connotato da una lettura non "prevalentemente critica", nemmeno "totalmente" e nemmeno "critica".

Sembrava na mezzoretta de risposte piccate cò Petrucci, Galoppa e Nissi intorno a un microfono a bastonà "lo stronzo de turno che c'ha toccato er pupo".

Quindi tutto bene jandi. Solo che "la storia" è andata un po' diversamente. E ve lo ripeto, perché le parole scritte prima contano più delle motivazioni scritte dopo, pure se me venite a dì tutti in coro, manco uno pè volta, ma in coro tutti insieme, che invece VOI avete risposto a ME che ero partito con l'elogio santificatore.

E ESATTEMENTE L'OPPOSTO.
Io, che c'ho le antenne pè ste cose, ci ho NOTATO MACROSCOPICO, un VIZIO tendente all'orgojons e ve l'ho detto.
Se non v'è piaciuto come, se non v'è piaciuto proprio che lo abbia fatto indipendnetemente dal come, non so.
A parole, leggendovi, mi sembrate tutti avversori del Pensiero Unico.
Poi bisogna anche vedè i fatti però.




OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/20/2019 3:16 PM
 
Quote

Re:
jandileida23, 20/06/2019 10.58:

Sì metodologicamente non me sembra tanto diverso da Tonacci: un paio de wisite su internet, qualche cazzata sparsa (Romagnoli che dovevi sostituì che aveva giocato 11 partite?), una manciata de considerazioni retroattive (Salah e Pjanic io li avrei cacciati a calci), una cavalcatina dell'onda (se saranno accorti che se vedeva troppo il faccione furbetto de Franco in filigrana). Poi pure questo qualcuna l'ha beccata giusta (su De Rossi e Totti come "brand") e offre pure qualche spunto (tipo sulla panacea di tutti i mali, lo stadio) ma il quadro che emerge è sempre quello di un livello giornalistico abbastanza miserrimo.

Ma comunque Repubblica che è diventata specializzata nella Roma? Ma 'sti articoli escono nelle pagine nazionali o in quelle romane? Quando la compravo cartacea in Italia davvero giusto le brevi.




Salah a calci no. Pjanic di più. Va comunque detto che dove sono andati li hanno messi in condizioni migliori (societarie, ma soprattutto tattiche e temperamentali, nel senso che non glielo hanno dato il temperamento, ma li hanno portati dove GIA' c'era, cosa che ha mitigato un loro limite che è la leadership (affiancandoli ad ALTRI che ce l'hanno) o appunto semplicemente con una migliore collocazione tattica.


sulla parte sottolineata.... mi sposto un pasito de lado.... vado in politica e ti dico che il giornalismo italiano, soggiogato da, o fintamente avverso a, Berlusconi, Prodi, Andreotti, Craxi e CENTOMILA ZOZZONI E QUARANTA ANNI DI LADRI, MAFIOSI AL POTERE, PORTABORSE, SVUOTAMENTI, DISTRUZIONI, MARCESCENZE ........ è arrivato il Movimento 5 Stelle, con tutti i suoi difetti eh, la gioventù, la novità, i naif.....

Giacobini e Forcaioli prima.
Incompetenti e "come tutti gli altri" al primo indagato (anche se immediatamente cacciato, mentre gli altri se li tengono stretti, festeggiano elezioni con le ambulanze, prendono ancora mazzette ecc. ecc.).... "sono COME anzi PEGGIO di TUTTI GLI ALTRI!"

E "Grillo è come Hitler", "guardate come urla", addirittura all'inizio prendevano, facevano passare, sul serio quando lui scherzosamente dal palco gridava "ITALIANNNNIII!".

IL Fatto Quotidiano, che il M5S lo CRITICA AVOJA TE (!), ma che passa per House organ SOLO PERCHE da a Cesare quello che è di Cesare (tipo Frongia, preso con le mani in pasta, cacciato subito LO SI FA NOTARE, mentre gli altri giornali si buttano sullo SCANDALO; SIETE COME TUTTI GI ALTRI...

Io (pure qui) SO' ANNI che lo noto, e che qui ho provato a fare notare certe cose.
Aldilà di vittimismi esagerati che non devono esserci (io sono sempre giove: quello che se puoi tirare NON ti butti e chiedi rigore, ma FAI TE), aldilà di tante cose sule quali si può (e si deve) essere critici e per le quali io stesso non li ho votati...

Però tu hai certametne notato CHE TRATTAMENTO, QUALE TIPO DI REAZIONE UNIVOCA DI TUTTO IL (SISTEMA) mondo politico e dell'informazione.

Mi fa piacere leggerti nel tuo commento sul livello infimo del giornalismo italiano e mi fa piacere doppiamente, perché anche se ci siamo arrivati IN TEMA ROMA, comunque ci siamo arrivati su quanto scrivo da anni e con dovizia di esempi.


OFFLINE
Post: 8,356
Age: 36
Gender: Male
6/20/2019 4:14 PM
 
Quote

Io sull'articolo di Tonacci non è che cambio posizione: era una cacata piena di fuffa passé. Poi quando uno parla e fa notare certe cose, un altro magari dice "oh c'avevi ragione": se te me parti subito che so' un cojone perché non ho notato certe cose, io automaticamente me chiudo a riccio. E questo pure capita tante volte, e me dispiaccio pure perché alla fine parlando uno se arricchisce notando cose diverse da una prospettiva diversa.
[Edited by jandileida23 6/20/2019 4:33 PM]
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/20/2019 6:07 PM
 
Quote

non ricordo, ma no n mi pare di essere partito che te sei un cojone. forse era più una cosa di miopia... ma dici bene "se conoscemo" e io ti conosco come uno che pija d'aceto anzichenò (come dice Dickens lo so perché evidentemente ne sono esperto :D )
Comunque se è stato, non l'ho dato a te ma a tutti [SM=x2478856] [SM=g8813]

Se poi sull'artciolo di Tonacci non cambi posizione "era una cacata Piena di fuffa passé".... e non vedi tutta la "ciccia Attuale e immanentè" che se non lo fosse de che cazzo stamm' ancora a parlè...

Dai facciamo così: io intanto RIPOSTO l'analisi che avevo fatto "con e per" Giacomo.
E poi (ma qui ringraziate voi stessi, anzichè prendervela con me...) interverrò ogni singola volta che affronterete, magari con fare, con piglio di chi "non le manda a dire", qualche argomento già sfiorato, già detto, già sviscerato, già già già già "passè"... io verrò a farvelo notare.
E poi ci facciamo due risate (io un po' di più) sulle vostre difese ridicole, in cui mi spiegjherete che "stavolta è diverso perché" [SM=g8865] [SM=g8905] [SM=g8813] [SM=g8806] [SM=g8814] [SM=g8815] [SM=g8818] [SM=g8826] [SM=g10633]
[Edited by giove(R) 6/20/2019 6:08 PM]


OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/20/2019 6:09 PM
 
Quote

ah intanto riposto questo:

prendo la parte più costruttiva nel senso conciliante, per risponderti che, sarà una impressione tutta mia eh?
ma mi sembrato esattamente L'OPPOSTO.
E cioè... voi (ma tutti tutti):
articolo infame,
lotta de potere,
bugie,
cose vecchie,
tutte cazzate,
amici degli amici,
se sapeva,
niente di nuovo,
Wikipedia,
strategia,
eee 9 radioooo,
aaa radio neutraleeeee....

ci fosse stato UNO (UNO...) che avesse scritto, detto, commnentato "beh però, beh anche, beh tuttavia.."

Stiamo sempre là, non sarà l'AGONE, ma a me risulta che ci si DIMENTICHI TROPPO SPESSO DELLE BASI DI PARTENZA.

Fosse accaduto che IO avessi aperto un Topi ci elogio incondizionato, di sposalizio IN TOTO, di Ascensione a Santità... su Tonacci Boni Mensurati.....

E IN CONSEGUENZA DI UN RACCONTO MONOTEMTICO, VOI, o qualcuno, o uno, foste venuti a dirmi "oh si vabbè ma guarda che TUTTO VERO (che qui contrappongo al "TUTTE CAZZATE" che in questo caso, è uscito da voi come Pensiero Unico) un cavolo giove! Ha detto questa, questa e quest'altra cazzata".

Allora si che mi potresti dire sta cosa (sempre vera in generale) a me.

Ma, e ripeto, non è la prima volta, le cose sono andate MOLTO diversamente.



OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/20/2019 6:11 PM
 
Quote

Re: Re:
giove(R), 11/06/2019 16.31:




LA REPUBBLICA (F. TONACCI) - L’alito fetido della Roma che non vuole critiche e azzera i fatti lo senti sul collo già mentre scrivi.
ATTUALE.

Ci sono gli argomenti proibiti, in questa città. I totem sacri, gli intoccabili, la Linea.
ATTUALE

Ecco, la Linea. Quella tracciata ogni mattina dalle nove radio locali, che aprono il microfono al ventre dei romani e ne eccitano gli istinti ATTUALE : ventiquattr’ore al giorno a parlare della Lazio, della Roma, di Roma.
ATTUALE

Primo comandamento: non si mette mai in discussione la Linea, non va sfiorata. Neanche con la forza del giornalismo di inchiesta, che documenta fatti e circostanze, rivela trame e svela orditi.

Forse nonandrà considerato questo un grandissimo "giornalismo di inchiesta" ma SAPPIAMO BENE come, anche quando si sono fatte inchieste, approfondimenti, redde rationem... poi è andato tutto a puttane all'insegna di ROMA ALE' che POI DOVEMO FA L'ASCOLTI E VENNE I PRODOTTI DELLE AMICHE AZIENDE.
STRA ATTUALE


Un pezzo di città non lo accetta. E quindi lo striscione “Bonini e Repubblica, Roma vi vomita addosso!”. E quindi, ancora, le scritte sui muri della mattina dopo: “Austini, Bonini, Mensurati, chi tocca l’As Roma muore!”. Perché Roma a volte è così, rigurgita di notte quel che mastica di giorno. Ci risiamo. È una storia che è già capitata, e che capiterà ancora.
ATTUALE.
SE NON ALTRO PERCHE' toh... è successo! TOH E' PROPRIO DI QUESTI ULTIMISSIMI ANNI LA MODA DEGLI STRISCIONI AL COLOSSEO....


Questo giornale ha pubblicato giovedì un lungo articolo di Carlo Bonini e Marco Mensurati in cui si raccontavano i retroscena della non certo brillante stagione calcistica della Roma. Si dava conto di una mail interna alla società, con nomi e cognomi dei mittenti e dei destinatari. Non sono state consegnate al lettore delle opinioni, ma dei fatti non smentiti, seppur scomodi e sorprendenti, come quelli che riguardano la condotta dell’ex capitano Daniele De Rossi alla vigilia del suo addio. Lo stesso proprietario statunitense James Pallotta, dopo un frettoloso tentativo di seppellire le notizie con un «sono tutte cazzate», è tornato sui suoi passi, ha fatto mea culpa.

Questa è cronaca quindi per definizione ATTUALE

Ma l’evidenza, a certi vecchi arnesi che vomitano odio al microfono, non interessa.

ATTUALE COME ER TG DE STASERA


Sono loro, del resto, che hanno sempre deciso chi sono i buoni e chi i cattivi, nella complicata narrazione di Roma quando gioca a calcio.

NNNNNOOOOOOOOOO MA NUN E' ATTUALE NNNNNOOOOOOOOOOO
E' invece, roba vecchia, passata, SUPERATA, da anni......
[SM=g8813]


Ce n’è uno, il più famoso, Mario Corsi. Per tutti “Marione”. È un ex terrorista dei Nar, il gruppo armato neofascista degli anni Settanta, spicciafaccende di Massimo Carminati, come questo giornale raccontò al tempo dell’inchiesta Mafia capitale. Conduce “Te la do io Tokio”, una trasmissione su radio Centro Suono Sport (audience media dell’emittente: 63.000 persone al giorno).
«L’articolo di Repubblica è una vergogna. Si butta fango su De Rossi per coprire le magagne di questa società», ha esordito Marione in diretta, chiarendo subito quale fosse la Linea.

VECCHIO ma almeno con un dato di "informazione": ilnumero di ascolti. io non lo sapevo. voi si? pure i nomi e cognomi degli ascoltatori immagino.....

È una strategia, anche banale: alludere a chissà quali complotti, allontanare l’attenzione dai fatti, suggerire altre letture.

STRA ATTUALE

E nel contempo inviare messaggi ai naviganti, dividere sempre la tifoseria, ora tra “derossiani” e “tottiani”, ora tra “sensiani”e “pallottiani”.

ATTUALE

Da più di vent’anni le radio romane sono il rumore di fondo di una capitale oggi decadente e rassegnata, il circo dove discutere di pallone a ruota libera e continua: le romaniste Centro Suono Sport, Rete Sport, Tele Radio Stereo; le laziali Radio Incontro Olympia, Radio 6; le emittenti ufficiali Roma Radio e Lazio Style Radio, la neutrale Radio-Radio. Ogni giorno almeno in 330.000 si sintonizzano su quelle frequenze, secondo i dati 2018 di Tavolo editori radio. È un business che macina soldi e sponsor: gli inserzionisti piazzano spot nelle 100 ore di diretta quotidiana, i commentatori portano a casa pingui gettoni di presenza.

ATTUALE NEL PIU' AUREO SENSO DI "REPETITA IUVVANT". In più, alcuni dati ATTUALI di ascolto.

E quando le radio tacciono, sono i muri a parlare, nella forma vigliacca dell’anonimato. «Roma è la città dove appaiono più scritte», ragiona un investigatore della Digos, che sta indagando sulla matrice delle intimidazioni ai cronisti. «Sono un avvertimento per tutta la stampa, per trasmettere paura e impedire che si trattino certe questioni».

Esagerato o meno è ATTUALE


È già successo. Riccardo Luna lasciò nel febbraio 2008 la direzione del Romanista, il quotidiano che aveva fondato, perché esasperato dalla rabbia aizzatagli contro dalla solita compagnia di giro: con un’inchiesta giornalistica aveva dimostrato, bilanci alla mano, che l’ex presidente Franco Sensi aveva speso per la Roma esattamente quanto aveva incassato, e che dunque la tesi che lo voleva sul lastrico per via degli investimenti nella società era semplicemente falsa. Apriti cielo. L’articolo smontava la Linea allora dominante, per cui apparvero striscioni contro Luna all’Olimpico, e qualcuno in radio cominciò anche a parlar male di suo padre e di sua sorella, con allusioni in perfetto stile criminale di chi si sente padrone e impunito. Stessa sorte per Alessandro Austini del Tempo, e per l’inviato della Rai Alessandro Antinelli, colpevole di aver fatto il proprio lavoro, e cioè aver raccontato nel 2017 di quattro manichini di calciatori impiccati al Colosseo, e del danno alla reputazione di Roma che ne era seguito. Sono arrivati fino a minacciare i suoi famigliari, sui social network. «Certi tifosi sostengono che faccio parte di un complotto, di una sorta di Spectre che vuole il male della Lazio», dice Antinelli. «Non sono interessati ai fatti, anzi li cancellano. Le campagne di odio vengono architettate anche con l’aiuto di qualche collega che lavora in strutture marchiate dal tifo».
VECCHIO

Ho appena trasmesso la destituzione di ogni argomentazione che mi avete opposto, di ogni tipo. Ora abbiamo pure smarcato la "questione dell'attualità".







OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/20/2019 6:14 PM
 
Quote

e adesso non mi fate più sentire 'a' su "radio romane" su questo e quell'amico, i giochetti, le soffiate....
non mi fate leggere più na virgola sulla società disorganizzata e non rivolta al risultato sportivo... Schick che non rende, Nzonzi che è lento, Florenzi che è meglio esterno alto, pellegrini che deve maturare, Zaniolo alla Juve, Baldini a Londra....
Non vorrei trovarmi a leggere di una Juventus che vuole vincere la Champions perché lo sanno già tutti....
Non parlate de fregna, de maghine, de tempo, de ambiente, de clima, de computer, de mallatie, de musica.

A meno che non sia roba appena scoperta, tipo fusione fredda, o la reunion dei Led Zeppelin, o er disco nòvo di tizio e caio.

SOLO NOVITA'.
SOLO QUALITA'.

Mi raccomando non mi cadete più nella fuffa passè.
[Edited by giove(R) 6/20/2019 6:17 PM]


OFFLINE
Post: 8,356
Age: 36
Gender: Male
6/20/2019 9:09 PM
 
Quote

E certo perché io che scrivo su un forum e uno che, a pagamento, "svela trame e rivela orditi" sul secondo giornale per tirature in Italia siamo la stessa cosa. Uguale uguale.

Poi oh io mo' me so' pure scassato il cazzo sinceramente. Vuoi fà Carmelo Bene, fai Carmelo Bene. Te risponderai da solo a un certo punto.

Ah te sei scordato la data in verde, pure quella era attuale.
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

OFFLINE
Post: 8,356
Age: 36
Gender: Male
6/20/2019 9:09 PM
 
Quote

X
[Edited by jandileida23 6/20/2019 9:09 PM]
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

OFFLINE
Post: 16,534
Location: ROMA
Age: 51
Gender: Male
6/21/2019 11:17 AM
 
Quote

Re:
jandileida23, 20/06/2019 21.09:

E certo perché io che scrivo su un forum e uno che, a pagamento, "svela trame e rivela orditi" sul secondo giornale per tirature in Italia siamo la stessa cosa. Uguale uguale.

Poi oh io mo' me so' pure scassato il cazzo sinceramente. Vuoi fà Carmelo Bene, fai Carmelo Bene. Te risponderai da solo a un certo punto.

Ah te sei scordato la data in verde, pure quella era attuale.





AAAAAHHHHH MAQQUINDI...... il problema è "da che pulpito" si scriveeeee..
AAAAAAHHHHH ... io pensavo che il punto fose (SEMPRE) la realtà dei FATTI.
Sai che c'è, mi sa che la continuo a pensare come ho sempre fatto. Che a furia di sentire le vostre (qui, nello specifico, la tua) motivazioni cominciano a venirmi i brividi.
Quindi Tonacci NON PUO' E NON DEVE PARLARE, men che meno daaaa RIOMMMMA NOSTRA!
Noi invece Si.

E perché? Perché dipende dal mezzo. Mica dalla Realtà.
Ammazza che SUMMA, jà. Davvero con tutta la tu scienza.....
Comunque più "m'avete spiegato, ve siete difesi, trincerati" e più ste motivazioni sono crollate come un castello di sabbia su una spiaggia delle Andamane in pieno Tsunami.

Ora si scopre che il PUNTO è che io posso parla, voi pure, MA PERCHE soo dimio tra noi.... cioè vale per "noi pipparoli da forum che se toccamo fra noi"....
Se invece, a livello nazionale, SCRIVI UNA COSA SEMPRE ATTUALE, non dovevi.
Perché scattano i rosori, e se uno je chiede, de che ve rode, scattano le giustificazioni che manco Sbirulino.


Carmelo Bene..... sono cose attuali. Difendere l'Ovvio, non è fare il Bastian Contrario. Ruolo che rivesto anche volentieri, ma non è questo il caso.
A Carmelo Bene jandi, in culo j'entrava, ma PURE IN TESTA pèrò. Cosa che vedo che viene rifiutata persino di fronte all'ovvio.

Comunque bella, v'hanno toccato aaa RIOMMA e tutti siete scattati.
E il problema sono io, che ho fatto la voce fuori dal coro delle verginelle in gonnellina che si sono sentite rabbrividire tutte le labbra della sorca appena hanno letto delle paroline cattivucce sulla Roma da parte di un barbaro pussa via tottò!

Attuale è attuale, che sia verde, giallo o blu. ma vedo che ormai stamo che te resta giusto de tiramme le caccole.

Tranquillo non me risponde più, te e chi altri o quant'altri.
Vi ricorderò così:

articolo infame,
lotta de potere,
bugie,
cose vecchie,
tutte cazzate,
amici degli amici,
se sapeva,
niente di nuovo,
Wikipedia,
strategia,
eee 9 radioooo,
aaa radio neutraleeeee....
[Edited by giove(R) 6/21/2019 11:20 AM]


ONLINE
Post: 19,474
Location: ROMA
Age: 47
Gender: Male
7/10/2019 10:14 PM
 
Quote

Metti una sera a cena con Pallotta, Baldini e Spalletti seduti intorno allo stesso tavolo. Non si tratta di un flashback per tornare al 2017 e agli ultimi burrascosi mesi della seconda avventura del tecnico toscano sulla panchina della Roma, bensì di quanto accaduto domenica sera a Firenze.

Il presidente giallorosso è sbarcato da qualche giorno in Italia – come anticipato da Il Tempo – per le consuete vacanze estive e, nella tappa fiorentina del suo tour nel Belpaese, ha incontrato il fidato consigliere e il suo ex allenatore per una cena al Four Seasons Hotel, situato nel cuore del capoluogo della Toscana. L’albergo è già entrato nelle cronache romaniste in quanto nel aprile del 2011 ha ospitato uno degli iniziali faccia a faccia tra Baldini e DiBenedetto: il primo presidente della cordata americana si era spostato da Roma a Firenze per convincere il dirigente a risolvere in anticipo il contratto con la nazionale inglese e ad accettare la nomina a direttore generale per guidare da Trigoria la nuova società.

Non è la prima volta che i tre vengono avvistati insieme in un ristorante, visto che nel marzo del 2017, in uno dei viaggi romani di Pallotta, i tre, accompagnati anche da Zecca, Massara, Gandini e Baldissoni, si erano ritrovati per discutere del futuro di Spalletti, allora intenzionato a lasciare la squadra a fine stagione per diverse motivazioni, tra cui le infinite polemiche scaturite dalla gestione del finale di carriera di Totti. A pochi giorni dalla partita d’addio al calcio giocato del numero 10, Spalletti e Baldini erano stati nuovamente immortalati insieme a Firenze al Fashion Foodballer, ristorante di cui il tecnico è socio.

Non è dato sapere quali siano stati i temi al centro della serata, ma probabilmente Pallotta, Baldini e Spalletti avranno avuto modo di riparlare del finale dell’esperienza alla Roma del sessantenne di Certaldo, che rilevando la panchina in corsa dopo l’esonero di Garcia ha totalizzato un totale di 133 punti in un anno e mezzo, e un altro dei temi caldi dovrebbe essere stato quello della convivenza con Totti, appena dimessosi dopo aver rifiutato l’incarico di tecnico.

Il pensiero di Spalletti sulla Roma attuale è ben noto e lo ha esposto in diverse occasioni, rimarcandolo pure nella conferenza dopo l’ultima di campionato, dove era ben conscio che l’Inter lo avrebbe sostituito di lì a poco con Conte: “Più avanti si mettono a posto un po’ di cose in questi tre anni e mezzo di Roma e Inter. Quando sono arrivato alla Roma eravamo a -6 dall’Inter e poi gli sono arrivato davanti di 25 punti. Poi sono andato all’Inter e sono arrivato davanti alla Roma per due anni”.

Ieri invece Pallotta, sempre accompagnato dal consulente Baldini, ha proseguito la vacanza tra Siena e dintorni ed ha avuto modo di vedere Fienga, Petrachi e Fonseca (che aveva annullato la seduta pomeridiana per questo appuntamento) per una riunione dirigenziale. All’ordine del giorno del summit con il presidente, che per ora non ha in agenda un passaggio per Roma, le prossime mosse di mercato per costruire al meglio la squadra che affronterà la stagione che è appena iniziata.


(Il Tempo, F. Biafora)

Chi è il cazzaro...Spalletti o Biafora?

Perchè all'Inter il primo anno Spalletti è arrivato dietro alla Roma.
Due anni davanti quindi..direi di no.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:58 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com