Senza Padroni Quindi Romanisti
printprintFacebook
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Eusebio Di Francesco

Last Update: 8/4/2020 12:35 PM
OFFLINE
Post: 17,987
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
7/10/2017 1:22 PM
 
Quote

vabbè comunque la lascerei cadere lì eh?
cioè io da ieri ho sentito mettere in croce, un palo ar culo e le palle tajate e messe in bocca a karsdorp solo per aver detto una frase "con i piedi per terra" a seguito di una domanda da COGLIONAZZI IMBONITORI DEMMERDA di chissà quale leccaculo, imbonitore, megafono di MERDA di giornalista, che arriva un pischello e gli fa i paragoni con CaFù.

E DOPODICHE' M'E' TOCCATO ASCOLTARE PEZZI SU PEZZI DI TRASMISSIONI SU QUESTO CHE DOVEVA DIRE COSì, DOVEVA USARE LE PAROLE COLì, MA CHE MODO E', MA QUA MA LA, MA SU MA GIU'.

loro! questi qui poi! sti giornalisti e sta piazza mai capace di individuare il CARATTERE nei gocatori, una piazza, dei giornalisti, dei tifosi; da sempre appesi alle peggiori FREGNE MOSCE DI MERDA, che si sono persino appecoronati; inginocchiati; hanno idolatrato i peggio FROCETTI i peggio indolenti i peggiori BAMBINI VIZIATI!!!!

E STI CUOR DI LEONE DE STA PIAZZA DEMMERDA... anni a idolatrare LE PEGGIO MERDE, incapaci di discernere cosa sia L'ELEMENTO CARATTERIALE.... CHE SO ANNI!! UN DEWCENNIO CHE PARLO DI CARATTERE E TEMPERAMENTO E INTORNO A ME, PER RADIO, PER LE STRADE, AI BAR, AI MERCATI, AL LAVORO HO SEMPRE VISTO LA GENTE GUARDARMI COME EBETI!!!
CHE VALDISERRI DUE ANNI FA, CI FECI UNA POLEMICA PERCHE PER LUI "IL CARATTERE NON CONTA Perché NON è QUANTIFICABILE!!"

e mo tutti sti condottieri de tricicli se mettono a fa l'esegesi de na frase de Karsdorp PERCHE' A UNA DOMANDA STRONZA DA COGLIONI E PER COGLIONI HA RISPOSTO COME UNA PERSONA SEIA ANZICHE' FARE IL COATTO.

Romanista me fai schifo.
E de Palombella non ho mai detto niente perchè vabbè... ma cazzo che coglione, mezzora c'ha parlato de sta frase, de caraattere, lui che c'ha un carattere che sempre nelle ore dei camionisti e dei netturbini e dei cornettari la fa la trasmissione, sta ULTIMA RòTA DEL CARRO che non sei altro che se mette a fa il fenomeno dopo che sono decenni che t'ascolto e sei sempre stato un ACCOMODATORE del cazzo.


ONLINE
Post: 16,747
Location: ROMA
Age: 38
Gender: Male
7/10/2017 2:06 PM
 
Quote

quoto giove...l'avevo letta quella domanda dove si tirava in ballo cafu e me chiedevo "ma che c'entra cafu"... [SM=g7422]
-------------------------------------------------
Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che delle sardine stanno per essere gettate in mare (Cantona)
ONLINE
Post: 20,904
Location: ROMA
Age: 48
Gender: Male
7/11/2017 8:36 AM
 
Quote

Io lo voglio vedere piu' in là Di Francesco.

Per ora si prende già l'attenuante non da poco del gruppo rivoluzionato o quasi per motivi economici, non tecnici.
E di questo passo la pressione sarà piu' su Monchi che su di lui, anche per una questione di referenze.


Però fateme dì che non me convince per niente sto gioco a carte scoperte al 10 luglio...ce servono 5 giocatori qua, qua e qua, Nainggolan ha tutto per fare la mezzala e soprattutto questa che me ricorda tanto il 2012/13: "De Rossi e Gonalons si giocheranno il posto"..
Ste cose meglio dirle sui forum.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 20,904
Location: ROMA
Age: 48
Gender: Male
7/19/2017 4:00 PM
 
Quote

Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma, ha partecipato ad una speciale intervista doppia realizzata per il sito ufficiale del club giallorosso assieme a Jim Harbaugh, coach dei Michigan Wolverines, la squadra di football americano incontrata da una delegazione del club nei primi giorni di permanenza negli Usa. Queste le loro parole

È più difficile catturare l’attenzione dei giocatori giovani ai giorni nostri, con la costante distrazione dei social media?

Di Francesco: “Dobbiamo esser bravi a proporre loro qualcosa di interessante rispettando anche le loro abitudini. È cambiato il mondo, ci sono i social ed è giusto che anche noi ci adeguiamo”.

Harbaugh: “Non credo che i social media abbiano alcun legame con questo aspetto. Io ho grandi aspettative. Mi prefisso degli obiettivi talmente impegnativi, che molta gente li ritiene impossibili da raggiungere. Credo che se nessuno ritiene i tuoi obiettivi difficili da raggiungere, vuol dire che l’asticella che hai posto è troppo bassa. Devi fornire ai ragazzi i mezzi adatti per avere successo, perché se lasci tutto a loro, senza spronarli o disciplinarli, è facile che si arrendano”.



Gli allenatori devono adattarsi o cambiare i loro metodi di lavoro più spesso rispetto al passato?

Di Francesco: “Sì, ed è giusto che sia così, noi dobbiamo essere più bravi a interpretare ogni tipo di situazione, cercando di stimolare i ragazzi e tutti gli atleti in generale a nuove soluzioni”.



Sei interessato alle tecniche di allenamento che hanno i tuoi colleghi in altri sport?

Di Francesco: “In particolar modo sulla gestione del gruppo mi piace vedere come lavorano in tanti, ma credo che siano spesso più abilità individuali degli allenatori rispetto a quelle degli sport specifici in cui operano. Se parliamo di cultura, invece, come nel caso del rubgy, credo ci sia tanto da imparare dagli altri sport”.

Harbaugh: “Sono sempre in cerca di spunti interessanti. Mio cognato è un allenatore di baseball, anche mio fratello John è un coach di football americano e spesso parlo con loro per imparare qualcosa di nuovo. Se ci sono allenatori che conosco, prendo il telefono per chiedere se hanno delle tecniche all'avanguardia che mettono in pratica, oppure se ci sono allenatori che non conosco provo a fare delle ricerche per imparare la loro via per il successo”.

Qual è l’aspetto che ti piace di più del tuo lavoro?

Di Francesco: “Il poter trasmettere un’idea, oltre ai valori della vita”.

Harbaugh: “Capita a volte che un atleta non riesca a mettere in pratica gli insegnamenti. Poi, all’improvviso, cambia tutto e trova la strada giusta. In quel momento si gira verso di te, magari può essere passato un giorno o un anno, ma quando ti guarda e riesci a vedere nei suoi occhi tutta la sua soddisfazione. Quello è l'istante in cui penso "ecco l'aspetto più bello del mio mestiere"".



Qual è, invece, l’aspetto più difficile del tuo lavoro?

Di Francesco: “Quello che ho detto prima, dover trasmettere determinati valori: sono ragazzi che si allontanano dalle famiglie e dalla vita di tutti i giorni, dobbiamo guidarli e aiutarli".

Harbaugh: “Nel mio lavoro, quando hai a che fare con 120-130 atleti, più 20 o 30 membri dello staff, incluse le famiglie e le relative fidanzate o amici, so che tra le 7 del mattino e le 7 di sera potrebbe piombare sulla nostra testa qualsiasi tipo di imprevisto. Devi essere bravo a prevenire i problemi e devi prendere una decisone su due piedi chiedendoti: cosa è meglio per i ragazzi? Qual è la cosa migliore per il singolo? Cosa ci aiuterebbe a vincere?”.



Quale allenatore in attività, di qualsiasi sport, ammiri in particolare?

Di Francesco: “Mi interessano alcuni atteggiamenti di tanti colleghi in attività. Non ho conosciuto personalmente determinati allenatori che ora potrei citare, però posso dire che mi piace tantissimo il modo che ha di porsi Guardiola”.

Harbaugh: “Essere un allenatore è un grande onore. Spero che ogni coach abbia l’obiettivo di far crescere i giocatori. Se non fosse così o se un allenatore non prendesse le sue decisioni per il bene dei giocatori della squadra, non vorrei mai essere associato con loro”.



Quanto è importante il team building per generare un ambiente vincente?

Di Francesco: “È fondamentale, cooperare aiuta a far crescere il collettivo in generale”.

Harbaugh: "Credo ci sia una citazione attribuita a Napoleone Bonaparte, che recita così: "La forza morale più dell'entità numerica decide la vittoria".
È importante che i calciatori vadano d’accordo per riuscire ad affermarsi sul campo?

Di Francesco: “Aiuta, perché il calcio è una voce unica. Creare rapporti che non siano solo lavorativi è fondamentale. Ritengo che conoscersi al di fuori del proprio contesto, non solo nel calcio ma in qualsiasi lavoro, sia importante per approfondire le sfaccettature caratteriali di ogni persona”.

Harbaugh: “Non devono essere necessariamente amici, ma la fiducia secondo me è alla base di ogni rapporto. Per avere successo, ognuno deve fidarsi dell’altro. Quando c’è qualcuno che pensa solo a se stesso danneggiando un membro del gruppo, non è più considerato un compagno di squadra: per lui è arrivato il momento di andarsene”.



È difficile allenare una squadra composta da calciatori di differenti generazioni?

Di Francesco: “Inizialmente sì, l’importante è cercare di trovare il sistema e il modo giusto per farli coesistere. Quello che sposta tanto, spesso, sono le culture e le religioni e in questo noi dobbiamo essere preparati”.

Harbaugh: “Nella mia vita ho trovato davvero interessante avere una vasta gamma di amicizie di tutte le generazioni, puoi avere un migliore amico che ha anche 80 anni e uno che ne ha 18. Vedono le cose da un’ottica diversa rispetto alla tua e puoi davvero imparare tanto da persone così”.



Quanto tempo libero ti prendi durante l’anno?

Di Francesco: “I miei 15 giorni di vacanza sono fondamentali, più per l’aspetto fisico che per quello psicologico”.

Harbaugh: “Non saprei come rispondere. Mia moglie una volta mi ha preso in giro, dicendomi che forse ricevo abbastanza soldi da dover lavorare ogni minuto della giornata: dice che sogno il football anche quando dormo”.


Quando sei interessato a un calciatore da acquistare, a prescindere dal suo ruolo, qual è il primo aspetto su cui ti focalizzi?

Di Francesco: “Inizialmente prima di individuarlo guardiamo le qualità tecnico-tattiche e fisiche, ma poi quello che a me interessa tanto è la persona, l’uomo può fare la differenza a prescindere dalle qualità”.

Harbaugh: “Devono avere una forza mentale e devono amare quello che fanno. Che stiano giocando a rugby, a calcio, a football o a basketball, devono amare il loro lavoro tanto da metterlo in pratica ogni giorno”.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 9,665
Location: ROMA
Age: 46
Gender: Male
7/20/2017 12:35 PM
 
Quote

su certe cose e sulle frasi-spot gli americani sono imbattibili.
ONLINE
Post: 20,904
Location: ROMA
Age: 48
Gender: Male
8/13/2017 10:25 PM
 
Quote

"Con Monchi parlo sempre, parliamo anche di prosciutto e di altro"



Annamo bene.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
OFFLINE
Post: 361
Gender: Male
8/13/2017 11:00 PM
 
Quote

Re:
Sound72, 8/13/2017 10:25 PM:

"Con Monchi parlo sempre, parliamo anche di prosciutto e di altro"



Annamo bene.



come Luis Enrique e Baldini parlavano di vini spagnoli ? o era letteratura sudamericana ? [SM=g10844] [SM=x2478853]

[Edited by Julian Ross 80 8/13/2017 11:03 PM]
ONLINE
Post: 20,904
Location: ROMA
Age: 48
Gender: Male
8/14/2017 12:08 AM
 
Quote

ma tra un prosciutto e un cicchetto poi se saranno fermati 2 minuti a decide chi sono i 2 centrali TITOLARI della difesa?

Manolas e Moreno hanno giocato insieme 70 minuti l'altra sera. Poi tutte rotazioni.

Poi vanno in conferenza stampa e te dicono che dietro stamo a posto così.
Con quell'ìnguardabile sulla fascia destra che giocherà titolare senza alternative non se sa pe quante partite.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 9,665
Location: ROMA
Age: 46
Gender: Male
8/14/2017 7:44 PM
 
Quote

Austini: «Qualche giocatore importante della Roma non è convinto di questo sistema di gioco, sono cose che si sanno. Lo scorso anno c'era un gruppo sano e serio, cosa che non ritrovo nelle parole di Di Francesco. »

Capitan Siluro?
OFFLINE
Post: 361
Gender: Male
8/14/2017 7:52 PM
 
Quote

Re:
Giacomo(fu Giacomo), 8/14/2017 7:44 PM:

Austini: «Qualche giocatore importante della Roma non è convinto di questo sistema di gioco, sono cose che si sanno. Lo scorso anno c'era un gruppo sano e serio, cosa che non ritrovo nelle parole di Di Francesco. »

Capitan Siluro?



Tra uno o due anni appende gli scarpini al chiodo pure lui, ha 7 anni meno di Totti di età anagrafica ma 5 anni in più di età biologica e ancora fa questi giochini? Naaa non ci voglio credere, penso che Austini ancora è in lutto per Sabatini, dovrebbe andare da Roberto Scarpini e fare domanda di lavorare con lui

ONLINE
Post: 9,665
Location: ROMA
Age: 46
Gender: Male
8/15/2017 5:30 PM
 
Quote

A proposito di Austini:

« El Shaarawy è pronto a rientrare in gruppo ma ha perso tutta la preparazione, Karsdorp e Florenzi saranno disponibili a settembre, Emerson due mesi dopo. Per ora Di Francesco deve puntare sugli altri. E allontanare subito la nube che, prima o poi, avvolge qualsiasi allenatore seduto su quella maledetta panchina.»

PANCHINE MALEDETTE su RIEDUCHESCIONAL CIANNEL
ONLINE
Post: 9,665
Location: ROMA
Age: 46
Gender: Male
8/15/2017 5:30 PM
 
Quote

A proposito di Austini:

« El Shaarawy è pronto a rientrare in gruppo ma ha perso tutta la preparazione, Karsdorp e Florenzi saranno disponibili a settembre, Emerson due mesi dopo. Per ora Di Francesco deve puntare sugli altri. E allontanare subito la nube che, prima o poi, avvolge qualsiasi allenatore seduto su quella maledetta panchina.»

PANCHINE MALEDETTE su RIEDUCHESCIONAL CIANNEL
ONLINE
Post: 9,665
Location: ROMA
Age: 46
Gender: Male
8/16/2017 7:09 PM
 
Quote

Contrordine compagni: Capitan Siluro ha detto sì?

«Mi è stata riferita una battuta di un giocatore importante della Roma al rientro in aeroporto. Questo giocatore stravede per Di Francesco: per i metodi di lavoro lo paragona a Conte. Ed erano girate voci di giocatori poco convinti… L’operato di Di Francesco non è in discussione (RICCARDO ‘GALOPEIRA’ ANGELINI, Tele Radio Stereo, 92.7)»
ONLINE
Post: 20,904
Location: ROMA
Age: 48
Gender: Male
8/20/2017 12:05 PM
 
Quote

Si meriterebbe di partire bene oggi se nn altro perchè inizia con la squadra "monca". Anche se poi un giorno ci diranno magari chi ha deciso di prendersi il rischio di iniziare la stagione senza il terzino destro visto che Karsdorp era un pallino suo.

A me unica cosa che convince veramente poco di principio è l'esaltazione di un modulo senza far riferimento ai giocatori.
Che lo so che nn è Zeman, che in fase di nn possesso vuole il 4-5-1, che sa anche cambiare in corso di partita.
Ma sentirgli dire che il 4-3-3 gli ha dato soddisfazioni e bisogna crederci è na cosa che trovo fuori dal tempo, troppo scolastica, troppo condizionata dalla voglia di dimostra' di essere all'altezza con qualcosa di suo.
Anche perchè non siamo il Sassuolo ma neanche il Barcellona.
E te devì pure confrontà co quello che hai a disposizione e sfruttarlo al meglio.
E guarda caso..ieri de chi me parli che puo' fare di piu' nel Tuo modulo? de Nainggolan, il giocatore piu' forte che hai in rosa.

------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
OFFLINE
Post: 17,987
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
8/24/2017 11:50 AM
 
Quote

Per Roma - Inter alla fine me sa che la cosa migliore (escludendo per ora il recupero Lampo/Rischio di Florenzi) sarà la difesa "da 3 e mezzo a 4 e mezzo".
Dove in fase di impostazione Manolas va a destra e Kolarov sale, e nella fase difensiva scendono sia Kolarov che Defrel scendono e Manolas si accentra.

Contro:

1) resti con la fascia destra comunque ballerina, Manolas non ha tempi, modi, tecnica, per disimpegnarsi bene da terzino.
2) è un serie di movimenti a scalare molto complicati, quindi a forte rischio funzionamento.

Pro:

1) a destra saresti ballerino comunque, con qualunque soluzione, non avendo non solo uno straccio di specialista, ma nemmeno uno straccio di adattato.
2) Defrel in fondo finora, sempre nel discorso del periodo di assimilazione del gioco ecc. sta già facendo più l'aiuto terzino che la punta.
3) questo movimento in fase difensiva che porta Defrel basso comporterebbe con ancora maggior opportunità la "liberazione" di Nainggolan in fase offensiva, andando a riempire più spesso gli spazi lasciati vuoti da Defrel, non tanto negli ultimi 20 metri "della fascia" perché lì Nainggolan magari ci finirà poco, ma parlo della zona di trequarti fino a ridosso dell'area avversaria.
Nainggolan potrebbe tornare a pressare alto, con difesa a 3 e Drfrel abbassato con compiti prevalenti di assistenza a Manolas, e, residualmente, offensivi.
3) non devi invertire nessun piede in difesa.

i 3 dietro... chi con Manolas e JJ?
A Sassuolo Di Francesco ha messo Fazio, ma io Fazio negli ultimi tempi lo vedo male.
Colpa sua i due gol a Siviglia, colpa sua 2 gol a Vigo, e NON VI HO DETTO che nella partitella in famiglia dell'altroieri persa dalle riserve contro "una selezione della Primavera" uno dei gol è UGUALE al primo del Vigo e SEMPRE su pasaggio orizzontale da fesso di Fazio.

Faccio poi notare che con Moreno centrale in campo nelle amichevoli (vedi pure Siviglia) non abbiamo preso gol, e la difesa, con il Siviglia a parte un buco enorme dopo 10 minuti ha fatto bene.

Però mi sa che Di Fra preferisca Fazio.
[Edited by giove(R) 8/24/2017 11:50 AM]


ONLINE
Post: 5,102
Location: ROMA
Age: 42
Gender: Male
8/24/2017 12:13 PM
 
Quote

ma kolarov a destra non ce po' proprio gioca'?
comunque è incredibile, vabbè che difficilmente avrebbe giocato anche sabato senza b.peres, karlsdorp e florenzi, però nura s'è fatto male un'altra volta...
facesse un viaggetto a lourdes o lasciasse proprio perde' che non è destino...
OFFLINE
Post: 17,987
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
8/24/2017 12:22 PM
 
Quote

Così ne sposti due e resti comunque senza specialista di dx.
Comunque per carità, è una soluzione. Solo che temo che perdi spinta da entrambi i terzini, perché Kolarov che almeno a sinistra spingerebbe, a destra sarebbe un po' più preoccupato. E JJ si adatta in fascia ma come terzino "bloccato" non tanto di spinta.

Ripeto è una soluzione, solo che temo che "rivisitando" entrambi i terzini, tagli via uno dei cardini del suo gioco. Non so come si svilupperebbe nel complesso il gioco, con un apporto così "svuotato" dai terzini.


ONLINE
Post: 5,102
Location: ROMA
Age: 42
Gender: Male
8/24/2017 3:40 PM
 
Quote

sicuramente in ogni caso è un grosso problema da risolvere,
oltre a tutti quelli che già ci sono...
l'unico della rosa che mi viene in mente che possa essere spostato a destra forse è proprio nainggolan..
ma di sicuro non come terzino classico in un 4-4-2,
però magari in un 3-4-3, con defrel nei tre davanti a destra che gli darebbe una bella mano...
me rendo conto che è comunque una soluzione molto azzardata,
ma stamo proprio co' le pezze ar culo per quanto riguarda i terzini.
[Edited by gianpaolo77 8/24/2017 3:40 PM]
ONLINE
Post: 20,904
Location: ROMA
Age: 48
Gender: Male
8/28/2017 8:48 AM
 
Quote

Al di là della gestione di Juan Jesus e in particolare del cambio defrel-elsha su 1-0 lasciando na voragine da quella parte l'altra sera, ripeto, probabilmente è quello che meno di tutti meritava di perderla.

Però na cosetta passata un pò inosservata l'avrei evitata proprio alla fine: chiudere la partita con under, elsha, tumminello, dzeko (e pure fazio che se buttava all'arrembaggio) dopo aver giocato un'ora e passa col 4-5-1: na roba di pochi minuti che m'ha fatto ripensà a carlitos vs la samp 20 anni fa.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 9,665
Location: ROMA
Age: 46
Gender: Male
8/28/2017 12:10 PM
 
Quote

Penso che se prendiamo Schick a un certo punto sarà necessario mettersi a rombo a centrocampo, con Nainggolan (Perotti) in quella posizione. Insomma, un centrocampista in più o Perotti che fa il trequartista/centrocampista.
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:56 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com